mercoledì 28 novembre 2012

Starbooks di Novembre 2012: Torta speziata al miele con mousse all'arancia




































Tutto finisce.
Film, canzoni, barattoli di Nutella.
Idem i libri.
Per cui l'ultimo testato dalla banda Starbooks, Scandinavian Christmas di Trine Hahnemann, giunge alla sua terza ed ultima prova.
Che guardacaso coincide con l'ultimo appuntamento con lo Starbooks per il 2012, ma non temete: la rubrica torna di sicuro con l'anno nuovo ;-)
Una tortona importante, che mi ha colpito dalla foto prima, e per gli ingredienti poi.
Un impasto soffice soffice fatto di miele, senza un goccio d'olio o un grammo di burro.
Le spezie giuste giuste per farlo profumare di Natale, senza che l'augusto consorte (l'uomo per cui la cannella è una pericolosissima spezia esotica, come già detto) abbia di che lamentarsi.
Perchè questa me la dovete spiegare.
Le odia, ma le mangia tutte insieme nel Panforte.
Dice che lì stanno bene.
Mah.
Comunque stanno molto bene anche qui, fidatevi.
La base è già buonissima di suo, ma è con la mousse all'arancia che diventa tutto un altro dolce!
Qui l'unico problemino, perchè la signora Hahnemann parla di vaghi fogli di gelatina senza specificarne il peso.
Un dramma, per la sottoscritta che taglia i biscotti usando il centimetro e ama precisioni da farmacista...
Diamo per buoni i fogli che ho, da due grammi l'uno.
Ci provo anche se so dove andrò a parare.
La soffice mousse diventa cemento armato, altrochè.
Riprovo con metà dose di gelatina, ed ecco che ci siamo.
Arancia, spezie, miele.
Non può esserci più Natale di così.
E se Natale vuol dire anche regali, questo libro può serenamente farne parte.
Con la consapevolezza però che dovete regalarlo a cuoche esperte che sapranno destreggiarsi tra indicazioni non dettagliatissime e ricette non sempre perfette.
Alcune funzionano, altre meno.
Sufficiente, diciamo.
Perchè a Natale sono tutti più buoni.
Tranne me :-)


Il dolce proposto qui viene indicato dall'autrice come il classico delle grandi occasioni. E' comunque molto semplice da realizzare, e buonissimo dopo aver aggiustato la dose di gelatina nella mousse.
E se non vi va di provare la farcitura, fate almeno la base al miele: questo non si sente per nulla dopo la cottura, lasciando una torta morbida e profumata ottima per le colazioni dei giorni di vacanza.




 Ed ecco cosa ha testato oggi la banda Starbooks:


Menu Turistico con  Ring Cake
Le Chat Egoiste con  Dolcetti di Santa Lucia
La Apple Pie di Mary Pie con Danish Christmas Pastries
Ale only Kitchen con  Pepper Nuts
Vissi d'arte e di cucina con  Glogg
Arricciaspiccia con Rice pudding





HONEY LAYER CAKE WITH ORANGE MOUSSE
per uno stampo da 24 cm di diametro

4 uova
100 g di zucchero semolato
225 g di miele
250 g di farina
2 cucchiaini di lievito per dolci
mezzo cucchiaino di chiodi di garofano macinati
mezzo cucchiaino di zenzero in polvere

per la mousse all'arancia

6 fogli di gelatina da 2g l'uno (usate solo 3 fogli, viene meglio)
50 g di zucchero a velo
200 ml di succo d'arancia appena spremuto
un cucchiaio di buccia di limone grattugiata
3 cucchiai di buccia d'arancia grattugiata
500 ml di panna fresca da montare

succo d'arancia o Grand Marnier per bagnare la torta
spicchi d'arancia


Battere 3 tuorli, un uovo intero, lo zucchero ed il miele con le fruste elettriche a lungo, almeno 10 minuti: sollevando la frusta il composto deve ricadere a nastro.
In un'altra ciotola mescolare la farina, il lievito e le spezie, quindi unire tutto al composto di uova.
Montare i 3 albumi a neve ferma ed unirli delicatamente all'impasto.
Versare in una teglia imburrata o coperta con carta forno e cuocere a 150 gradi (non di più!) per circa 45 minuti ( nel mio forno 50), facendo la prova stecchino.
Farla quindi raffreddare completamente.
Preparare la mousse: ammollare la gelatina in acqua fredda. Nella ricetta si parla genericamente di 6 fogli, ma senza indicare il peso è un'indicazione troppo vaga...comunque, dando per buoni 2 g a foglio il totale è un po' troppo: invece che una mousse viene un budino!
Usare quindi 3 fogli da 2 g l'uno e verrà benissimo.
Sciogliere lo zucchero a velo nel succo d'arancia insieme alla buccia di limone, scaldare su fuoco bassissimo finchè tiepido e sciogliere nel composto la gelatina ammollata ( la ricetta originale prevede di sciogliere la gelatina da sola e di unirla successivamente al composto di succo d'arancia. Ma se la differenza di temperatura tra i due è troppo vi ritrovate con grumi di gelatina rappresa! Meglio fare come ho suggerito).
Farlo raffreddare e passarlo attraverso un colino.
Montare la panna ed unire il succo di arancia con zucchero e gelatina con delicatezza, quindi mettere la mousse in frigo una mezz'ora.
Tagliare quindi la torta in tre dischi, spruzzare la base e quello di mezzo con il succo di arancia o il Grand Marnier.
Mettere il disco della base sul piatto da portata e ricoprirlo con un terzo della mousse e degli spicchi di arancia.
Coprire con un secondo disco, sempre con mousse e spicchi, quindi coprire con il disco finale.


Coprirlo con l'ultima parte di mousse e decorarlo con poca buccia di arancia grattugiata e gli spicchi rimanente, facendola riposare una mezz'ora perchè i sapori si amalgamino.
Tenere in frigo ma tirare fuori una mezz'ora prima di servirla.

NOTE:

- se non vi va di realizzare una torta così importante provate almeno la base: è una torta al miele buonissima e profumata di spezie...tra l'altro senza latte, olio o burro!

- meglio cuocere la torta il giorno prima rispetto a quella in cui va tagliata e farcita. Farla raffreddare e conservarla avvolta nella pellicola.

- come giustamente osservato, volendo si possono ridurre i 100g di zucchero semolato presenti nella base. Ho fatto una prova con soli 50g e una con ...zero, e la torta è venuta lo stesso benissimo.
Solo avere l'accortezza di montare molto bene uova e miele.




97 commenti:

  1. Ti è finita la nutella? Non ci posso credere! E tutte le scorte che avevi sempre nella dispensa, che fine hanno fatto?
    La torta è stupenda!!!!!

    RispondiElimina
  2. E'una torta bellissima e deve essere anche buonissima....

    RispondiElimina
  3. Un dolce d'effetto, ma sicuramente tanto buono. Bravissima, come sempre.

    RispondiElimina
  4. Wow che spettacolo che osservano i miei occhi!
    Antonella.

    RispondiElimina
  5. QUESTA ME LA SEGNO MI PIACE TANTISSIMO

    RispondiElimina
  6. Torta magnifica, come sempre!!!Non mancherò di provarla durante le prossime festività....;-D

    RispondiElimina
  7. Mamma mia questa torta è spettacolare!!! mi incuriosisce sia la base con solo uova e miele sia la mousse. Adoro tutto quello che è profumato agli agrumi.

    RispondiElimina
  8. la proverò al più presto perché mi ispira parecchio!!! La mousse la farò sicuramente con l' agar agar...lo preferisco rispetto alla gelatina ;-) ... un bacio!

    RispondiElimina
  9. Che signora torta!, ma come fa tuo marito a vivere in Arabia, pensavo che ci fossero spezie ovunque lì, o mi sbaglio?

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  10. Merhabalar, ellerinize, emeğinize sağlık. Çok leziz bir görüntüsü var.

    Saygılar..

    RispondiElimina
  11. L'idea di una torta al miele mi incanta. Se c'è una cosa che adoro nei dolci è quando si percepisce l'aroma del miele, come nel torrone. Magari il miele assoluto non mi esalta se non è miele davvero buono, ma usato nei dolci e con la carne (nel maiale e nel pollo mi fa impazzire), lo adoro.
    Quindi penso che la base della torta la preparerò sicuramente. Mio marito non ama molto creme e cremine nelle torte...lui è un uomo da ciambellone! ;) In ogni caso la tua torta è strepitosa ed anche le tue note. La Trine ha padellato qualche cosa!
    Un abbraccione. Pat

    RispondiElimina
  12. Per me la cannella invece è qualocosa di irresistibile.. e penso che qui ci stia proprio bene!

    RispondiElimina
  13. :-) a me lòa cannella non dispiace e anche le atre spezie esotiche, però l'augusto consorte ha ragione sul panforte. secondo me il panforte vero - quello alto alto che vendono a Siena da Nannini - è la prova dell'esistenza di Dio ;-)
    a parte ciò voi dello Starbook siete veramente fantastiche, vi leggo con un gusto infinito, tutte!

    RispondiElimina
  14. Il libro mi sa che lo lascio... Ma la torta senza farcitura la voglio fare:) magari con un po' di nutella:-D

    RispondiElimina
  15. Stefania..siamo in due a non essere più buone a Natale ;-) ....se ti può in qualche modo consolare!
    Questa torta mi ha già conquistata!!! La faccio di sicuro, adoro il miele negli impasti e adoro le spezie..quindi è come se l'avessi già fatta!!!
    Grazie amica!...sempre bellissimo leggerti!!!
    Roby

    RispondiElimina
  16. Tesoro questa torta è una meraviglia, ti va di partecipare al mio contest con questa torta perfettamente in tema con il Natale??Ti aspettoooooo,baci,Imma

    RispondiElimina
  17. è una bellissima idea per la torta natalizia! mi è venuta in mente anche una decorazione! io intanto sto facendo gli alberelli, che pasticciona sono però, non mi viene bello come il tuo!!!!!

    RispondiElimina
  18. miele ed arancia...un abbinamento ricchissimo di gusto...ottima realizzazione cara!
    bacione

    RispondiElimina
  19. Ciao Stefania :) Molti libri sono approssimativi e la cosa mi innervosisce non poco perché SI PAGA per averli, cavolo... saltare passaggi e non essere chiari non va bene! Quando leggo una ricetta cerco subito di capire se c'è qualcosa tra le righe di non specificato ma non sempre è facile... Grazie per la tua sincerità, sempre :) Questa torta è deliziosa, mi piace l'abbinamento... complimenti! :) Quanto al Natale... ma non è meglio essere buoni tutto il resto dell'anno?! Ahahahahaah :D ;) Un abbraccio, buona giornata :)

    RispondiElimina
  20. Gli uomini son tutti uguali, anche mio papà odia le spezie cannella in primis poi chissà come mai il panforte finisce prima di subito a Natale! Stavolta un po’ mi ci metto anch’io. Il miele in purezza non mi piace ma infilalo in un dolce e vado in brodo di giuggiole. Quello in cui sono finita proprio adesso davanti alla tua torta :D

    RispondiElimina
  21. Proprio ieri stavo sfogliando un vecchio libro "dolci di Natale da tutto il mondo" e pensavo di cominciare a mettermi all'opera con qualcosa.
    Quest'anno vorrei evitare il panettone che a dirla tutta...mi ha un po' stufato!
    Salvo la tua ricetta nell'archivio "Natale" e poi deciderò!
    (la base da sola, mi ricorda un po' il "pain d'épices" francese)
    Ora vado a vedermi anche le altre ricette del gruppo!
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  22. Ah, dimenticavo, mia figlia che ormai fa la pasticciera di professione, mi spiegava che nei libri di ricette gli errori e le omissioni sono spesso voluti, difficilmente gli chef rivelano fino in fondo i loro segreti...sta a noi "sgamarli" eheheheheh!

    RispondiElimina
  23. Post che mi piace molto, tutti i tuoi distinguo sono più che condivisibili. Il principio della torta: spezie, miele, crema pannosa agli agrumi, è magnifico.
    Dopodiché io non sono diplomatica e mi viene proprio da dire una cosa in modo molto diretto, quindi chiedo scusa in anticipo.
    Le dosi, per me, no. Miele e farina a pari peso più 100 g di zucchero nell'impasto su 250 g. di farina.
    Più altri 50 g nella panna montata. Si vuole fare, mi sembra, una specie di panpepato farcito alla panna... il che fa molto nordico, ma si segue anche un'abitudine piuttosto made in USA, in cui si strazzucchera tutto per principio, che sia a suon di polvere bianca o di ketchup nel polpettone quasi a pari peso con le altre carni.
    Qui ci si avvicina pericolosamente al coma glicemico. Va bene, non ci sono grassi nell'impasto. Ma sono dosi scervellate.
    Ecco, un aiuto prezioso ai meno esperti (ambosessi si spera) potrebbe essere capire come si può ridurre una tale valanga a proporzioni meno eccessive senza far danno, nel senso che tutto quel dolce, pure se si usa un miele di castagno, al limite, resta sempre tantissimo. A prescindere dalle considerazioni salutistiche, finisce poi per soffocare sia le spezie che gli agrumi, vera nota interessante della ricetta. Che a gusto mio esalterei il più possibile. Ecco, l'ho detto (-:

    RispondiElimina
  24. Ciao Stefy, purtroppo neanche alla mia golosa metà piacciono molto le spezie, ma chi se ne frega proverò lo stesso! Complimenti per la presentazione!

    RispondiElimina
  25. Torta meravigliosa...se poi dici che è buona anche senza farcia, significa che merita da matti!!! Ogni volta che racconti una ricetta mi dai l'imput per fare ogni tua ricetta, sei pazzesca! un bacione, Clara

    RispondiElimina
  26. Deve essere buonissima,mi fido ciecamente del tuo commento.

    RispondiElimina
  27. La torta è bellissima e va sicuramente provata con le tue indicazioni! Grazie e un bascio!

    RispondiElimina
  28. Stefy mamma mia, ma questa torta è fantasticissima. Sarà il mio anti-stress del weekend

    RispondiElimina
  29. Ciao, ho scoperto l'esistenza del tuo blog tramite un post di Vaty...mi è subito piaciuto tantissimo e quindi non perdo tempo e mi unisco subito ai tuoi followers ^_^

    RispondiElimina
  30. umhhhh sembra squisita...non ho i chiodi di garofano altrimenti avrei provato a farla stesso oggi :-/
    complimentissimi anche per la foto sembra di quelle sulle riviste.
    a presto
    Sara

    RispondiElimina
  31. Torta bellissima e supernatalizia!
    Delicata e aromatica... segno la ricetta.
    Ne conosco di uomini che non mangiano una cosa e poi se gliela nascondi nei cibi.. dicono che è buona o che ci sta bene!
    Dei bambini a volte...
    Un bacio
    Laura

    RispondiElimina
  32. Miele a gogò, spezie e profumo di arancia? Beh cara Stefania...come si fa a restare indirfferenti di fronte a questa sciccheria? che tentazione...ho giusto del buon miele in attesa di essere usato...Un abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  33. Io quasi quasi me lo regalo sto libro, per Natale... la torta ti è venuta da favola! :)

    RispondiElimina
  34. Perchè a Natale sono tutti più buoni. Tranneme"
    E a me, dove mi lasci? :-)

    RispondiElimina
  35. Chissà che profumi!!!Beh un toscano che disdegna il panforte dai, non credoe sista(anche solo per questioni di sano campanilismo!
    besos

    RispondiElimina
  36. una torta davvero golosissima, complimenti!!!!!!

    RispondiElimina
  37. Miele, spezie e arance fanno tanto festa! La mousse si accompagna benissimo a questa torta speziata

    RispondiElimina
  38. stefy carissima la torta è strepitosa veramente! la mousse d'arancia mi intriga... qualche anno fa realizzai una sorta di crema all'arancia e mi piacque davvero tanto! grazie mille per le dosi precise che sempre ci dai... io sono una che si innervosisce molto sulla questione di pesi, misure gr , oz e cup poco chiari... spesso mi capitano tra le mani libri stranieri, ricette favolose, unica pecca l'approssimazione su determinati pesi... concordo pienamente con te su spaccare il centrimetro e il grammo.. un abbraccio grande:*

    RispondiElimina
  39. E invece sei stata buona e brava, con queste ricette! grazie a te una ricetta da "boh" e da "ma" è diventata molto interessante ai miei occhi. Le tue descrizioni e le tue note mi hanno proprio fatto venire la voglia di provarla, oltre alla sicurezza che seguendo il tuo post verrà fuori una torta squisita!
    grazie Araba, e a conferma di quanto sopra stasera faccio i biscotti di maionese!! bacioni!!

    RispondiElimina
  40. mi paice molto la tua torta e apprezzo tantissimo le tue preziose e precise indicazioni! ciao

    RispondiElimina
  41. sembra buonissima questa torta! Avrei voglia di una fetta ora:-) Saluti e a presto, Dessi

    RispondiElimina
  42. Ci sono eh...le foto le vedo così e così ma il profumo delle spezie ariva lo stesso! :P eheheheh
    Mi piace la bravura e la testardaggine che ti ha portato a questo ottimo risultato...malgrado, da quello che ho capito io dalla Ale...lo Scandivian...è una.....bipppppp!! :P ahahahah

    PS
    Anche io ho un concetto dei sapori speziati molto simile all'augusto consorte per cui non mi ci addentro più di tanto.

    RispondiElimina
  43. Mmmmm sembra proprio ottima e sicuramente sarà profumatissima!! Brava come sempre ;-)
    Simona

    RispondiElimina
  44. Che meraviglia!!!! Un mix di ingredienti che adoro, in linea con il periodo :)
    Bacioni!!!!

    RispondiElimina
  45. è decisamente fuori dalla mia portata ma....che golosa!

    RispondiElimina
  46. Avevo ragione quando ho scritto che, nel vedere la foto di questa torta sul libro, sapevo in anticipo che l'avresti scelta tu... e guarda come ti è venuta! Con i dovuti aggiustamenti...
    Un bacione

    RispondiElimina
  47. Mmmmh, ne sento il profumo fino qua..

    RispondiElimina
  48. Mi intriga tantissimo questa mousse preparata senza uova e col succo d'arancia!
    La base va assolutamente sottoposta alla prova "cavia", visto che pure la mia odia le spezie orientali. Ma a cosa deve quel suo bel colore? Ho cercato tra gli ingredienti il cacao, poi il muscovado... suppongo che anche il miele che hai scelto non sia scuro! :°D

    RispondiElimina
  49. un dolce davvero regale!
    Chissà perchè quando vedo gli strati e i ripieni vado in delirio, chissà perchè...già sento l'acquolina in bocca...

    RispondiElimina
  50. e secondo te una drogata di pan di zenzero e cannella come me non la fa questa meraviglia?! la faccio eccome!!

    RispondiElimina
  51. ...golosissima, originale, superba :)))) grazie Araba!
    Nikita

    RispondiElimina
  52. @ Any: mi è finito UN barattolo. Ce ne sono altri in dispensa ;-)

    @ L'economa domestica: :-)

    @ giovanna: grazie

    @ Memole: :-)

    @ Antonella: ti ringrazio

    @ ELENA: ma falla con la mia dose di gelatina!

    @ Mariint: troppo gentile :-)

    @ elenuccia: la base merita particolarmente.

    @ Valentina: io non lo trovo...

    @ Alessandra: spezie ovunque, ma non a casa nostra!

    @ Fuat Gencal: grazie

    @ Patty: il miele al naturale non mi piace molto, ma credimi che qui ha un suo perchè!

    @ Vaty: anche per me.

    @ Lucy: :-)

    @ MarinaM (RicetteReali): certo, non c'è altro panforte all'infuori di quello...;-)

    @ DOlcemeringa Ombretta: vedrai che non ti penti.

    @ Roberta Morasco: ti ringrazio :-)

    @ Dolci a gogo: do un'occhiata, sono tiratissima con tutto...

    @ Aria: non ci credo ;-)

    @ SQUISITO: grazie

    @ Valentina: sono buona sempre, per questo a Natale posso non esserlo ;-)

    @ Federica: siamo uguali sul miele!

    @ eli: si, ma che senso ha scriverli, allora?

    @ Pellegrina: giustissime considerazioni, anche se devo ammettere che il dolce non prevale sugli altri aromi presenti. Ma dato che ti condivido in pieno e non voglio mandare nessuno in coma glicemico ho un esperimento della stessa torta in forno, spero funzioni ed aggiungerò una nota ;-)

    @ Angela Finalmente in cucina: fai bene ;-)

    @ Clara Pasticcia: senza farcia è un sogno, secondo me.

    @ Mariabianca: grazie

    @ Patty Patty: mille grazie anche a te

    @ e il basilico: niente male ;)

    RispondiElimina
  53. Copierò anche questa, tanto dalle mie parti i dolci che preparo li mangio solo io ( e il maritino di notte , quando pensa che non lo sente nessuno!!).
    La farò proprio così com'è , senza togliere nulla, mi sembra troppo buona!!! ;)

    RispondiElimina
  54. non so, sta cosa della mousse non mi convince, ma la base speziata con il miele mi fa subito festa, con una bella tazzona di tè caldo.

    RispondiElimina
  55. Che spettacolo questa torta!!! sicuramente da provare :)

    RispondiElimina
  56. che bella torta particolare la segno le tue ricette sono tutte una garanzia!!! buona serata!!

    RispondiElimina
  57. La base la provo sicuramente, mi ispira moltissimo! Montaggio splendido, ma da te non potrei aspettarmi di meno :)

    RispondiElimina
  58. Ecco, già con le tue indicazioni posso anche provare a farla!!! :-D
    Anche a me danno fastidio le indicazioni vaghe, specialmente quando si tratta di gelatina, che va dosata al grammo, per l'appunto.
    Per fortuna con la tua bravura ed esperienza sei riuscita a scoprire l'inghippo. Grazie!!!

    RispondiElimina
  59. ma è meravigliosa nonostante la...vaghezza!!! :-) baciiii

    RispondiElimina
  60. Stefy!!! Abbiamo tratto le stesse conclusioni :)! Ne sono felice! Quando ti leggo rido sempre come una matta davanti al pc! La torta deve essere buonissima! Spezie e arancia sono meravigliose insieme! Ottima idea per un dolce natalizio! Grazie super Stefy! Un bacione enorme

    RispondiElimina
  61. Ciao Stefi, ho gia provato la tua ricetta (senza la mousse) e confermo che la torta è buonissima e profumatissima anche se, non capisco il motivo, quando l'ho fornata il centro è un pò "caduto" (mi si è in pò sgonfiata) e quindi non adatta a essere tagliata in tre dischi.... Pazienza la taglierò solo in due.....
    un abbraccio Patty G.

    RispondiElimina
  62. @Arabafelice: grazie per la pazienza verso le mie intemperanze... aspetto l'aggiornamento allora.

    RispondiElimina
  63. Quel libro è nei miei sogni per le atmosfere nordiche che evoca, lo comprerei per le foto... ma se mi dici che le ricette non sono un granché... beh, le lascio fare a te, così poi mi passi la versione corretta. Questa torta mi ricorda un sapone Lush edizione natalizia all'arancia e cannella, che compravo sempre anni fa...

    RispondiElimina
  64. @ Patty: possibile allora che non fosse ben cotta al centro...

    @ Pellegrina: aggiungo nota or ora! :-)

    RispondiElimina
  65. che buona questa torta!!! la farò sicuramente sabato... sì sì!!! :D

    RispondiElimina
  66. Torta davvero speciale!
    prelevo il banner del giveaway Stefania perchè anche se in silenzio i tuoi post hanno allietato tanti miei momenti...
    grazie
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
  67. Torta magnifica e decisamente imponente, una torta delle grandi occasioni come il Natale.
    Mi piacciono i tuoi "aggiustamenti" per creare un capolavoro.
    Grandissima Stefania, e non so perchè ma mi sento di doverti dire:
    Happy Xmas ^_^

    RispondiElimina
  68. Veramente eccezionale poi veramente adattissima al periodo, profuma proprio di Natale arance, spezie e miele! Sia ben chiaro che io quando leggo nelle ricette le dosi della gelatina date col numero dei fogli vengo presa da ira... ma io dico lo sanno che ce ne sono di duemila tipi?! Abbandonando il fatto che a parità di peso a seconda della marca addensa di più o di meno, ma quello con l'esperienza si impara, ma il numero di fogli io proprio non lo tollero, ecco! Dettò ciò i dolcetti al cocco sono splendidi e mi sa che per le riunioni di famiglia delle feste ne farò qualche teglia!Bacioni!

    RispondiElimina
  69. Questa pripa o poi diventerà mia! E non è un'affermazione, è una minaccia :-P

    RispondiElimina
  70. Ciao Carissima
    Che bella torta!!Mi piace!!!
    Prenderò appunti anche di questa.
    Ma sai che il tuo Pan di Spagna é stato un successone....
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  71. Uuuuh anche i miei odiano le spezie e poi le mangiano dentro al panforte... ma che gran contraddizione!
    La torta è bellissima,la prenderò come spunto quando dovrò creare qualcosa per qualche compleanno!!:)

    RispondiElimina
  72. Mi piace da matti! Via nelle "TODOLIST"! Buona giornata,
    Sarah

    RispondiElimina
  73. Me la sono stampata, la ricetta, perchè mi serve giusto una base per una torta di compleanno...e volevo cambiare la solita red-velvet.
    Secondo te, se ci metto una glassatura a specchio di cioccolato????? la rovino?
    Oppure potrei tentare di far le rose con la panna ... con il sac-a-poche...
    Mi sa che mi tocca studiare!!
    Bacioni
    Nora

    RispondiElimina
  74. Si, sembra proprio buona. Solo che.... si sente il sapore del miele?? a me non piace, anzi lo odio proprio e lo mangio solo quando è nascostissimo!!
    un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  75. ciao araba, funzinato l'esperimento con meno zucchero? vorrei farla domani!!!Eleonora

    RispondiElimina
  76. scusa ho letto ora la nota;-) Eleonora

    RispondiElimina
  77. fantastica, davvero! la tua è ancora più bella di quella del libro :))) Sarà per la correzione??
    smack!!!

    RispondiElimina
  78. Araba, stavolta sto con il consorte!.detesto le spezie, tutte, la cannella poi la sentirei a km di distanza e non voglio nemmeno sapere se è esotica o no! Nel panforte, ecco,....ma perchè..NEL PANFORTE CI SONO LE SPEZIE??;-))))
    Bella la torta....senza cannella!.-)
    Ciao!
    Cinzia

    RispondiElimina
  79. Grazie, mi sembra un'ottima idea.

    RispondiElimina
  80. E invece a me, al contrario di tuo marito che mente dicendo che non gli piacciono... le adoro. E mi piacciono anche molto di dolci senza l'uso di burro o olio. Ogni volta che ne preparo uno rimango incantata che si possano sfornare ugualmente delle ottime torte. E di questa, visti gli ingredienti e vista la mousse agrumata... me ne sono letteralmente innamorata. E allora io mi faccio il regalo di Natale... Me la preparo!! Grazie per gli aggiustamenti per la gelatina... Buona giornata!

    RispondiElimina
  81. Mi sembra giustissima la tua precisione farmaceutica, nei dolci sono così anch'io e taglio i biscotti col righello ma questo teniamo lo per noi ;)
    Mi hai convinta per la base... Potrei rifarla per la colazione!

    RispondiElimina
  82. Tutto finisce... barattoli di Nutella! :D :D :D
    Avevo perso questa torta, la gola mi richiama all'ordine... che meraviglia, già me la vedo la ciotola con la mousse che resta vicino al lavandino pronta per essere ripulita con la lingua ;)

    RispondiElimina
  83. ma li leggi tutti 'sti commenti? non posso crederci... un po' come pensare che Babbo Natale sfogli le letterine di milioni (forse miliardi) di bambini. Comunque lascio anche il mio:
    devo assolutamente farla a mio padre che adora le mousse all'arancia e le basi semplici e speziate ...perfetta per lui, come per chiunque altro uomo savio :)

    RispondiElimina
  84. Ciao Stefania :)
    Sto facendo il giro dei blog che seguo per lasciare il nuovo link visto che ho cambiato dominio e titolo, da "Correndomi Incontro" adesso mi trovi alla Tavola Rotonda, questo è il link:
    http://latavolarotondaspadellandoe.blogspot.it/
    Un abbraccio :)
    Bibi

    RispondiElimina
  85. Ciao Stefania! Ho fatto ieri questa torta per una cena tra amici ed è piaciuta tantissimo! Ovviamente grazie ai tuoi consigli ed accorgimenti! Davvero buona! Meno male che in frigo ne è avanzata un po'...vado a controllare com'è va'... :-D
    Ele-la cucina di Ele

    RispondiElimina
  86. Ciao, piacere di conoscerti...ti scopro solo ora e trovo il tuo blog molto bello e ricco di belle ricette!!!!
    questa torta è favolosa ...si mangia con gli occhi :-P
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  87. Eh allora questa la provo immediatamente! Perchè, da persona non del tutto a posto, mi sono sempre ripromessa di non dar neanche la minima possibilità ad un ragazzo che non apprezzasse certe cose; e sono finita con uno così.
    E, per me sniffatrice di cannella, non può esistere una cosa del genere.
    Quindi si, devo provarla assolutamente!
    Se l'apprezzerà ti dovrò fare una statua!
    Buona serata...

    Alice

    RispondiElimina
  88. quindi il tuo è un Si, quantità di colla di pesce a parte.
    sulla colla di pesce ho sempre dei dubbi. non ricordo dove avevo letto che in realtà non conta la dimensione del foglio, ovvero il peso, ma la percentuale. la percentuale di che però non mi è dato ricordare :-)
    insomma, terrò presente le tue indicazioni se dovessi decidere di farla. in effetti la tentazione è forte: quest'anno sono incasinatissima, e come dolce natalizio, di effetto ma facile, mi sembrerebbe perfetto.
    baci

    RispondiElimina
  89. Ma come si fa a dare una dose di gelatina in fogli e non in grammi? Sufficiente è già un voto natalizio... peccato per il libro, perché la torta ispira davvero Natale! E poi... il fatto che piaccia all'augusto consorte è sempre un valore aggiunto, no?

    RispondiElimina
  90. delizia!pensavo fosse una mega torta di quellebsuper elaborate, invece no, alquanto semplice e buona!

    RispondiElimina
  91. Stanotte ho sognato questa torta!
    Ero in una pasticceria nuova ed entrando ho esclamato un nome svedese (che non ricordo e che facilmente sarà il nome di qualcosa dell'Ikea :D ) spiegando al pasticcere che io la conoscevo quella torta e che la facevo sempre (?!?!!?)!

    Che dire?!? Non mi resta che provarla!! :))

    Ciao!!!
    Fede

    RispondiElimina
  92. Oddio. Questo blog diventa pericoloso :-)
    Beh, se la provi poi fammi sapere se è come in sogno!

    RispondiElimina

Leggi i post precedenti: