lunedì 12 luglio 2010

Tarte al lemon curd e lamponi




Non sono golosa: molto di più.
Mangio zollette di zucchero come snack tra una lezione e l'altra, ripulisco con le dita le ciotole in cui preparo creme e torte, degusto le marmellate a cucchiaiate, e preferisco saltare un intero pasto piuttosto che rinunciare al dessert.
Ma se quello che è dolce mi attira inesorabilmente, quello che è burroso e friabile mi fa impazzire, e qui scadiamo nella perversione. A me la frolla piace cruda, ed è il motivo per cui ne faccio sempre giusta giusta per quello che mi serve, senza avanzi. A casa mia il trucco del congelarne l'eccesso non dura il tempo di fare un nuovo dolce!
A contrasto, ho anche una spiccata simpatia per il gusto pungente del limone, che ogni tanto spremo in bocca solo per sentirne il pizzico sulla lingua. E vado matta per i frutti rossi, così eleganti e delicati,  regalo prezioso della natura per far gioire gli occhi e rallegrare gli animi, prima ancora che  il palato.
Per questo quando ho letto da Jamie Oliver la ricetta di questo dolce non mi sono minimamente scomposta.
Beh, forse un pochino si :-) Ed infatti, a tutti voi che direte ma come, 250 grammi di burro nella frolla! ed altri 200 nel ripieno! rispondo che si, sono tanti, ma la dividerete pure con qualcuno, no?
Sono più in difficoltà per le 10 uova del ripieno, ma sono certa che mi ringrazierete, sapendo che in origine erano 12.
Che altro dire, se non che è un dolce divino, con una frolla che rasenta la perfezione, un curd vellutato ma pungente al punto giusto che perfettamente sposa i lamponi appena zuccherati?
Credetemi, ho già parlato troppo.
Sarà questa tarte a parlare per se stessa, se avrete voglia di sentirla.

Questa ricetta va all'ormai consueto appuntamento, per me, con il calendario di Ammodomio.


TARTE AL LEMON CURD E LAMPONI (per un dolce da 26 cm)

per il guscio:
500g di farina
60g di zucchero a velo
250g di burro freddo e tagliato a pezzi
la buccia grattugiata di un limone
2 uova
un cucchiaio di latte
un pizzico di sale

per il ripieno:
5 tuorli
5 uova intere
220 g zucchero semolato
250 ml di succo di limone
la buccia grattugiata di 3 limoni
200 g di burro

per la copertura:
300g di lamponi
poco zucchero a velo

Preparare la crosta, mescolando zucchero a velo, farina e sale, quindi unire il burro a pezzetti e lavorare il tutto con la punta delle dita fino ad avere un composto di briciole.
Unire quindi la buccia di limone e le uova battute con il latte, fermandosi dall'impastare appena il tutto sta insieme (si puo' comodamente fare nel robot da cucina o nell'impastatrice).
Avvolgere l'impasto in pellicola trasparente e mettere in frigo mezz'ora.
Riprendere quindi la frolla dal frigo, stenderla mettendola tra due fogli di carta forno e foderare uno stampo da 24 cm. Mettere lo stampo in freezer per un'ora.
Preriscaldare il forno a 180 gradi.
Prendere la frolla dal freezer, foderarla con carta forno e fagioli secchi, e cuocerla per 10 minuti. Dopo 10 minuti, rimuovere carta e fagioli, e proseguire per circa 20 minuti, finche' sara' leggermente dorata.
Far raffreddare.

Intanto, preparare il curd: mettere in un pentolino i tuorli, le uova intere, lo zucchero, il succo di limone, la buccia grattugiata e mescolare con una frusta a mano.Cuocere su fuoco basso, mescolando sempre, finche' il composto addensera'.
Quando comincia ad addensare, unire il burro e continuare a cuocere finche' il tutto somigliera' ad una densa crema pasticcera.
 Togliere dal fuoco e passare attraverso un colino, far tornare a temperatura ambiente  e distribuire sul guscio a cucchiaiate.
Assolutamente non mettete il curd caldo sulla frolla, pena una tarte molliccia!
Lasciare da parte, e mettere i lamponi in un pentolino con poco zucchero. Schiacciarli con una forchetta e cuocerli su fuoco medio finche' il composto risultante assomigliera' ad una marmellata, ci vogliono pochi minuti.
Versare in uno strato omogeneo sopra il curd, e mettere la torta in frigo per almeno un paio d'ore prima di servire.



                                        

NOTE:
- le tarte andrebbero preparate e consumate in giornata, ma questa, conservata in frigo scoperta, era ancora deliziosamente croccante e friabile anche il giorno dopo.

-il riposo in frigo è essenziale per poterla tagliare bene, dato che il curd addenserà un po'.

- diventa ancora più buona se siete romanisti come me, e godete nel vedere il vostro amico interista assaggiarla ed esclamare :  se non fosse per i colori, sarebbe perfetta :-)


96 commenti:

  1. Complimenti dev'essere buonissima !!!
    Le 10 uova sono tante ma credo che ne vale la pena!!

    Un bacio Francesca

    RispondiElimina
  2. Ciao Stefania!Quando mi rimane del bianco d'uovo faccio spesso le meringhe con il lemon curd ed i lamponi,ma non sono certo eleganti come la tua tart.
    P.S. La foto della tart tagliata e' una goduria!
    Bacioni :)

    RispondiElimina
  3. In quanto a golosità mi sa tanto che fai degna concorrenza al mio boy, per altro interista!!! Ma di fronte a questa goduria credo che i colori romanisti sarebbero l'ultima cosa che noterebbe, non ne avrebbe neanche il tempo, tanto la farebbe sparire in fretta =)) E a me che di calcio non me può importà di meno...pare perfetta così ;)
    Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  4. ....CONFESSO !!! anche io faccio parte di quel folto gruppo di persone che raccoglie gli avanzi di impasto dolce con le dita ecc... bellissima la tua torta e molto golosa, ha proprio tutto ! complimenti, Ale

    RispondiElimina
  5. Dev'essere molto buona questa tarte, accidenti se lo deve essere!!! Comunque i 250 gr di burro nella frolla non sono tanti, diciamo che è la norma, le 10 uova invece siiiiiii... ma chi se ne...
    baci baci

    RispondiElimina
  6. una visione stefy una vera visione e quando si parla di persone golose sono la prima ad accorrere..che cosa speciale e sublime è questo super dolce di lamponi!!bacioni grandi imma

    RispondiElimina
  7. oddio si la frolla cruda è la cosa più buona del mondo! bellissimo questo dolce, bravissima!

    RispondiElimina
  8. Oh - mio - Dio...che MERAVIGLIA!Lemon curd e lamponi..fantastica questa torta!!!Anche a me piace ripulire le teglie dell'impasto dei dolci con le dita, proprio come facevo da piccola a casa della nonna!Buona settimana bella, bacioni

    RispondiElimina
  9. Stamattina a guardare i blog pieni di curd, fragole e lamponi mi sta venendo una voglia di dolce quasi preoccupante! Poi anche di frolla cruda.... che voglia!!!
    Questa tarte è davvero stupenda!!!! Non so se avrò mai il coraggio di farla....ma probabilmente di mangiarla si :PPPP

    RispondiElimina
  10. no dico, stefania, ma oggi ti sei accordata con terry? esco da lei con curd ai lamponi e arrivo da te con ??? curd e lamponi :-)))))))
    ragazze!!! siete decisamente in sintonia!
    ciao stefania, un bacione grande e buona settimana

    RispondiElimina
  11. sono sempre più convinta che saresti la mia "compagna di merenda" (beh, detta così sembra un po' macabra!) preferita. Non c'è dolcino o golosità che prepari che non diventa la mia preferita per almeno una settimana. :):)

    RispondiElimina
  12. Dividere con qualcuno? Be', se vuoi contare su di me lasciamene mezza!!! (magari ci mettiamo vicino un bel gelato alla crema, che dici?)

    La dose del burro rispetto alla farina è quella giusta, quel che secondo me è poco è lo zucchero a velo ;-)

    RispondiElimina
  13. be da romanisa non posso che amare questo dolce..ahahha
    buona settimana

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia! solo a leggere mi sono sentita male...quando poi ho visto la goto della fetta che lasciava intravedere la crema...la voglio la voglio la voglio!

    RispondiElimina
  15. Che roba golosissima ;-)))Questa sarà la prima cosa che farò alla riaccensione del mio forno, ovvero appena la temperatura calerà di almeno 5 gradi!!! Bacione!

    RispondiElimina
  16. Oh mamma questa tarte deve essere deliziosa!!! anche io adoro l'aspretto del limone, anzi li mangio anche :) mi hai convinto...questa crema deve essere deliziosa!!! questa tarte "sa da provare" assolutamente.

    RispondiElimina
  17. da svenimento!! ho appena comprato il lemon curd ( a londra!!!) e quindi e' un segno del destino.. la faro' sicuramente!!
    intanto se ti va dai un occhio a
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  18. Io adoro i lamponi e da quando qualche mese fà ho scoperto la curd,adoro anche lei,ma la ricetta che ho tovato io era meno ricca di uova.Ma quello che mi spaventa di più sono i 250 gr di burro.....ma comunque deve essere divina....Complimenti,come sempre!!!
    Saluti Rita!

    RispondiElimina
  19. Certo di fuori era bellissima, ma vedendo il particolare della fetta:troppo goduriosa ho quasi sentito il sapore di questo connubio fantastico.
    Bravissima, baci Gloria

    RispondiElimina
  20. sui colori nulla da eccepire....sul resto, che dirti!!! non mi rimane che provarla!....salutoni

    RispondiElimina
  21. Maddai... io oggi invece ho unito le cose ;)...ho fatto il curd di lamponi!;)
    sta torta dev'esser una vera goduria!!!

    RispondiElimina
  22. Ahhh golosona ! Anche io goloseggio ma lo zucchero nudo e crudo non mi ha mai fatto impazzire....in compenso amo i dolci lemonosi...uhh Stefy Stefy...posso non prepararmela ??? No ! In più i miei uomini sono milanisti e io amo Roma e i romani....direi che non ho più scuse !! Ahah...bacioni :-)

    RispondiElimina
  23. Mi intriga il ripieno con i gusti del limone e dei lamponi, molto sfizioso!!!! E fresco per l'estate!

    RispondiElimina
  24. mamma mia...limone e lampone: i miei due frutti preferiti! ma tu mi vuoi male figliola, eh? :P
    capisco bene la tua golosità anche se non arrivo a mangiarmi la frolla cruda..solo perchè, pur cucinando prevalentemente dolci io sono golosisssssssima di salato! e infatti di crudo mi mangio i ravioli e anche la pasta...con sommo piacere dei dentini :D

    RispondiElimina
  25. Ciao! che bella questa torta! ci credi che non abbiamo mai assaggiato il lemoncrud? è molto porbabile che siamo quasi le uniche!!
    Tra le torte, quelle con crema e frutta son tra el nostre preferite: adatte per ogni stagione, leggere e con l'idea di freschezza!
    un bacione

    RispondiElimina
  26. adoro la torta ai lamponi..così belle..bravissima!:)

    RispondiElimina
  27. Favolosa! Direi che è addirittura impudica ! Rosanna

    RispondiElimina
  28. che meraviglia! e chissenefrega del burro! mica lo diciamo a nessuno, vero stefania? :-)) un bacione

    RispondiElimina
  29. allora siamo in tante ad essere golosine..
    bene bene..
    ;-)

    RispondiElimina
  30. Tutto molto esilirante, piccante, gustoso!!! Stefania che si spreme il limone in bocca in mezzo al deserto e via dicendo ma, c'è qualcosa che non torna: con 1/2 kg di farina vengono 2 torte da 24, tanto più che questa non ha il retino di frolla sopra... come dire... Stefania che in mezzo al deserto si mangia la frolla rimanente!!! hihihihihihiiiiiii
    Besos buona settimana:)
    Patricia

    RispondiElimina
  31. ma questa è una delizia all'ennesima potenza!!!!FA VO LO SA!!!!bravissima come sempre!!baci!!

    RispondiElimina
  32. cosa vedo? lamponi e limoni!? che meraviglia! questa torta è perfetta, un po' di calorie ogni tanto (vabbè non proprio ogni tanto...) ma quando ci vuole, ci vuole...
    stupenda!!!

    RispondiElimina
  33. Mamma mia che meraviglia delizioso accostamento
    deve essere buonissima
    ciao e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  34. ...anch'io sono una dolce dipendente..mi mangio da sola intere crostate. sigh .la dose di burro nella frolla secondo me va bene, in pratica il 50% della farina. Sara' che me piace la frolla ...frollosa..
    Concordo con lo zio de roma.. Una delizia questa torta...te la "rubo" !!

    RispondiElimina
  35. troppo buona!!! io purtroppo posso solo ammirarla perchè non potrei mangiarla... da gennaio mi scateno!!! :-)

    RispondiElimina
  36. Questa me la segno!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  37. Se ti dicessi che mi sono riconosciuta nella tua descrizione?
    E' un dolce perfetto!!!!

    RispondiElimina
  38. non sono ai tuoi livelli, non magio le zollette, ma questa torta la potrei mangiare tutta senza troppa fatica!

    RispondiElimina
  39. finalmente una ricetta con la quale provare il lemon curd comprato da fortnum & mason a londra! grazie!
    buona settimana, alessandra

    RispondiElimina
  40. Complimenti cara, questo dolce è da svenimento!!! Copio. . . un bacio!

    RispondiElimina
  41. Anch'io sono un'irriducibile golosona, ahimè! Se fossi uno spot pubblicitario reciterei così: "Toglietemi tutto ma non il mio dolcetto" :-D Quindi? Quindi con questa torta da nababbi mi inviti a nozzeeeeee!!!

    RispondiElimina
  42. che bella ricetta io di tutto quello che fai complimentissime

    RispondiElimina
  43. Stefania questa è una libidine!!!!! Anche io adoro questi sapori.
    Baci.

    RispondiElimina
  44. Anche a me piace il dolce e il burro ma tu mi batti! Però questa torta fa per me, colore ammaliante e ripieno ricco!

    RispondiElimina
  45. Per pudore non stò a raccontarti le mie perversioni culinarie, ti dico solo che ovviamente mi immedesimo molto in quello che racconti sulla frolla :-P
    La ricetta è ricca si, ma è quello che ci vuole.
    Ciao!

    RispondiElimina
  46. Tesoro, mi sa che abbiamo le stesse perversioni: più che il dolce a me piace il "burroso e friabile", ergo impazzisco letteralmente per preparazioni tipo questa, considerato anche il valore aggiunto dei lamponi!!!!

    RispondiElimina
  47. Stefania! una tarte così me la mangerei subito!!!! e che mi frega del burro....... in questo periodo anch'io con i dolci di Donna Hay sto davvero esagerando ma quello che vedo da te è davvero super...
    baci
    cristina

    RispondiElimina
  48. Anch'io sono un'inguaribile golosa, appassionata di frolle, tarte e crostate, ma devo fare un'ammissione. non ho mai fatto un lemon curd

    RispondiElimina
  49. Ciao tesoro, sono felice di salutarti e di gustare, seppure virtualmente, questa delizia! Un bacione

    RispondiElimina
  50. Complimenti!...ottima e bellissima!
    Vanessa

    RispondiElimina
  51. svengo...una Torta con la T maiuscola!!!Se vuoi mi candido tra quelli con cui la con-dividerai ;P !!!Un bacio grosso!!!

    RispondiElimina
  52. @ Francesca: si, non sono poche ma ti giuro che se l'assaggi te le dimentichi ;-)

    @ Edith Pilaff: wow, meringhe con lemon curd e lamponi, non ci avevo mai pensato...baci!


    @ Federica: ah perfetto, quindi hai la dolce metà golosissima...io purtroppo no, o quantomeno non ai miei livelli :-)

    @ ALE: mi sa che siamo in tante a dovere confessare...grazie!

    @ giulia pignatelli: no, nella frolla la proporzione è giusta, è che i 250g sommati ai 200 del curd è una bella botta...:-)

    @ dolci a...gogo: e certo Imma, te lo meriti di diritto il titolo della più golosa del web :-)))

    @ Gio: ne sai qualcosa, eh?

    @ meggY: eh si, è un vizio che si prende da piccoli...e poi è molto difficile abbandonare ;-)

    @ Tery: secondo me con un atto di coraggio si può anche provare...non te ne penti ;-)

    @ Babs: ma non è incredibile come a volte sembra che ci si metta d'accordo??? Un bacione, Babs!

    @ Alem: siiii!!! compagna di merenda mi piace, rende bene la perversione...culinaria :-)

    @ Zio Piero: metà a testa ci può stare, se ci mettiamo pure il gelato proabilmente alla fine ci sarà da chiamare l'ambulanza :-)
    Si, la proporzione di burro per la frolla è ok, mi riferivo a quello del ripieno che ci mette il carico da 90...per lo zucchero, anche a me sembrava poco, ma nel bilalciamento del sapore finale invece è perfetto così, almeno per il mio palato ;-)

    @ paolo: ecco, hai colto lo spirito giusto ;-) ciao!

    @ Aria in Cucina: allora falla, dai...un peccatuccio ogni tanto...;-)

    @ Dada: allora al primo acquazzone rinfrescante aspetto notizie. Nonostante ci voglia il forno per la base, la torta poi si mangia fredda di frigo, ed è molto rinfrescante a fine pasto. Ciao!

    @ elenuccia: per una che corre come te sarà bruciata in un attimo ;-) Un bacione.

    @ MMM: beh, se l'hai comprato metà fatica è già fatta ;-)

    @ RI.tor.TA: eh si, è un po' ricca :-) ma tanto buona!!!

    @ gloria cucè: guarda, quei due strati avevano ipnotizzato anche me :-) ciao e grazie!

    @ Tamtam: e se lo fai, dimmi che ne pensi!

    @ terry: si, ho visto da te...sarebbe un'ottima variante per il ripieno!

    @ emilia: vedo che hai motivi a iosa per prepararla...un bacione!

    @ Zia Elle: stanno benissimo insieme, vedrai. Un bacio e grazie.

    RispondiElimina
  53. Stefania, nonostante io non sono amante dei dolci, la tua descrizione mi ha fatto venire l'acquolina in bocca! Mia figlia è come te: mangerebbe la frolla cruda a chili!
    E poi...più burro c'è nel dolce, più mi piace! Quindi, la nostra millefoglie russa "Napoleon" con la crema al burro la adoro!..
    Insomma, la voglia di mangiare una fettina della tua torta c'è. Bisogna trovare la voglia di farla. :-)))
    Un bacione!

    RispondiElimina
  54. Stefy ma che goduriaaaaaaaaa!!!!!!!!!
    Ci vorrebbe adesso una bella fettina,magari un pò freddina da frigo :-)))
    Baciooooo

    RispondiElimina
  55. @ Alice: ma anche io non mi lascio sfuggire il salato, sono una gran consumatrice di sfoglia, pasta per pizza, pasta fresca...tutto rigorosamente crudo :-)

    @ manuela e silvia: lacuna che va assolutamente colmata. Magari non vi piaec, ma il dubbio bisogna toglierselo ;-)

    @ Giuky: è vero, già la sola presenza dei lamponi rende ogni tarte bellissima. Ciao!

    @ rosanna: impudica mi piace proprio!!!

    @ sweetmaremma. assolutamente no. certi segreti rimangono in cucina ;-)

    @ Gaia: lo dicevo che il club era molto, molto frequentato...;-)

    @ Patricia: mi hai fatto morire. In realtà Jamie Olver usa tutto l'impasto per foderare la teglia, infatti come vedi in foto non è sottilissima. Io ho fatto lo stesso, tranne un paio di assaggi :-)))

    @ Federica: troppo buona!!!

    @ Acquolina: tu con in lamponi vai a nozze, eh? ciao e grazie

    @ steval: grazie. Non posso negare che stiano benissimo insieme!

    @ Glu.fri cosas varias sin gluten: si si, il rapporto è giusto, è che visto nell'insieme, insieme al burro del ripieno, diventava una cosa da spavento. Ciao e grazie!

    @ Micaela: aspetti per una ottima causa, le tarte tanto si possono sempre fare...;-)

    @ Carlotta D: e se la provi, aspetto notizie :-)

    @ Milena: ah si? quindi anche tu perversa come me...;-)

    @ Genny: per fortuna che l'ho fatta per dividerla con molti ospiti ad una cena, altrimenti finivo come dici tu ;-)

    @ Viaggiando Mangiando: ma allora metà del lavoro è fatto!!! E' un segno ;-)

    @ speedy70: ti ringrazio tanto!

    @ Lucia: come ti capisco ;-) Ciao e grazie.

    @ Anonimo: è una responsabilità :-) Grazie, spero ti piaceranno anche le prossime, allora.

    @ maria61m: certo non è dietetica, ma ogni tanto...vero Maria? ;-)

    @ Tania: grazie, cara, un bacione!

    @ Nanninanni: dopo quello che hai letto qui hai ancora pudore??? Ciao e grazie :-)

    @ Onde99: ti metto di diritto nel club delle compagne di merende, allora! Grazie :-)

    @ Cristina: ma si, perchè provarsi di piaceri simili???? Un bacione.

    @ Lydia: ricordavo dia ver letto che ti piace la frolla, mentre non ami il limone...puoi sempre provare con un curd di gusto diverso, e se ti piace attenta, crea dipendenza...ciao !

    @ Lady Boheme: sarebbe un piacere potertela offrire di persona :-) Un bacio.

    @ Vanessa: grazie!!!

    @ UnaZabraApois: candidatura accettata :-) Un bacio grande :-)

    RispondiElimina
  56. ciao Arabafelice, complimenti per il blog :-)
    ci farebbe piacere farti partecipare al nostro contest: http://www.sorelleinpentola.com/2010/07/larte-in-cucina-contest.html

    a presto
    Chiara

    RispondiElimina
  57. @ Alice: ma anche io non mi lascio sfuggire il salato, sono una gran consumatrice di sfoglia, pasta per pizza, pasta fresca...tutto rigorosamente crudo :-)

    @ manuela e silvia: lacuna che va assolutamente colmata. Magari non vi piaec, ma il dubbio bisogna toglierselo ;-)

    @ Giuky: è vero, già la sola presenza dei lamponi rende ogni tarte bellissima. Ciao!

    @ rosanna: impudica mi piace proprio!!!

    @ sweetmaremma. assolutamente no. certi segreti rimangono in cucina ;-)

    @ Gaia: lo dicevo che il club era molto, molto frequentato...;-)

    @ Patricia: mi hai fatto morire. In realtà Jamie Olver usa tutto l'impasto per foderare la teglia, infatti come vedi in foto non è sottilissima. Io ho fatto lo stesso, tranne un paio di assaggi :-)))

    @ Federica: troppo buona!!!

    @ Acquolina: tu con in lamponi vai a nozze, eh? ciao e grazie

    @ steval: grazie. Non posso negare che stiano benissimo insieme!

    @ Glu.fri cosas varias sin gluten: si si, il rapporto è giusto, è che visto nell'insieme, insieme al burro del ripieno, diventava una cosa da spavento. Ciao e grazie!

    @ Micaela: aspetti per una ottima causa, le tarte tanto si possono sempre fare...;-)

    @ Carlotta D: e se la provi, aspetto notizie :-)

    @ Milena: ah si? quindi anche tu perversa come me...;-)

    @ Genny: per fortuna che l'ho fatta per dividerla con molti ospiti ad una cena, altrimenti finivo come dici tu ;-)

    @ Viaggiando Mangiando: ma allora metà del lavoro è fatto!!! E' un segno ;-)

    @ speedy70: ti ringrazio tanto!

    @ Lucia: come ti capisco ;-) Ciao e grazie.

    @ Anonimo: è una responsabilità :-) Grazie, spero ti piaceranno anche le prossime, allora.

    @ maria61m: certo non è dietetica, ma ogni tanto...vero Maria? ;-)

    @ Tania: grazie, cara, un bacione!

    @ Nanninanni: dopo quello che hai letto qui hai ancora pudore??? Ciao e grazie :-)

    @ Onde99: ti metto di diritto nel club delle compagne di merende, allora! Grazie :-)

    @ Cristina: ma si, perchè provarsi di piaceri simili???? Un bacione.

    @ Lydia: ricordavo dia ver letto che ti piace la frolla, mentre non ami il limone...puoi sempre provare con un curd di gusto diverso, e se ti piace attenta, crea dipendenza...ciao !

    @ Lady Boheme: sarebbe un piacere potertela offrire di persona :-) Un bacio.

    @ Vanessa: grazie!!!

    @ UnaZabraApois: candidatura accettata :-) Un bacio grande :-)

    RispondiElimina
  58. @ Giulia: ecco, la crema al burro del Napoleon per me è il paradiso :-))) Un abbraccio

    @ Ale: te la allungo? ;-)

    RispondiElimina
  59. Anche nel lemon curd la dose di burro è corretta se confrontata alle uova e al limone....semmai è debole di zucchero, non dico andrebbe raddoppiato, ma quasi ;-)

    RispondiElimina
  60. Sarà il nome, ma anche io come te, salterei anche due pasti per mangiare un dolce e se è supercalorico, neanche ci penso... se non subito dopo averlo mangiato!!! Il tuo dolce è super godurioso!!!

    RispondiElimina
  61. Estasi per il palato e gioia per gli occhi. Cosa si può chiedere di più ad un dolce? Ma certo, la seconda fetta!!!
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  62. aspetta, fammi immaginare la scena: tu, col capello perfetto, il vestitino lindo, unghie laccate e scarpe taccate... linda e pinta... che con le dita ripulisci la ciotola dall'impasto di una torta e ti sporchi come i bambini... macchie di crema, sbaffi di cioccolato... :-) :-) :-) :-) nu je la posso ffà... :-) :-) :-)

    RispondiElimina
  63. Me ne mandi una fetta??? Affronto le mille uova volentieri, dev'essere una meraviglia!!

    RispondiElimina
  64. Sicuramente continuando a visitare la via dei blog, e il tuo meraviglioso, non deciderò mai... MAI di mettermi a dieta ^_^

    L'aspetto è grandioso!

    RispondiElimina
  65. eccomi, eccomi, questi giorni sono in ritardo su tutto... carissima, lo sai che da quando ho provato la "tua" frolla delle simili la quantità di burro non mi spaventa più, in effetti non mi ha mai preoccupata, ho origini nordeuropee sicché... e poi com'erano i tre segreti della cucina francese? burro, burro e ancora burro? :D
    Per tornare alla tarte, la trovo sfacciatamente invitante e deliziosamente viziosa... bacetti

    RispondiElimina
  66. @ Ziopiero: famo a nun capisse :-) d'accordissimo che anche nel curd il burro è, diciamo, "giusto", quello che mi impressionava era usarne in totale quasi mezzo Kg sapenso che in maggior parte sarebbe finita nel pancino della sottoscritta :-)))
    Per lo zucchero, continuo a dire che nell'economia generale della torta andava bene così...sei peggio de San Tommaso :-)))

    @ fantasie: verissimo. I sensi di colpa sono ammessi solo "dopo" ;-)

    @ SUNFLOWERS8: ...e magari la terza, la quarta...un bacione!

    @ spaz: vedi? mai fidarsi delle apparenze ;-)

    @ Vicky: volentierissimo. DIciamo che è una bella botta di proteine, tra le altre cose...

    @ Tiziana: andre per blog non aiuta, lo so...ma almeno guardando solo non si ingrassa!

    @ Cristina: ma infatti si fa giusto per discussione accademica...poi si magna eccome!!! baci

    RispondiElimina
  67. ho un debole per il lemon curd se abbinati poi al lampone come resistere, ci sono un po di uova ma, ne mangiamo una bella fetta e farò molta corsa

    RispondiElimina
  68. tesoro..ti apprezzo e ti capisco...questo dolce è irresistibile! diciamo che sto alla 50sima ricetta da doverti ricopiare!! :D

    RispondiElimina
  69. Mi sono ritrovata in tutto ciò che hai scritto, anche io amo le frolle, qualche gg fa ho fatto una crostata simile alla tua con crema di limoni, tutto molto burroso, tutto perfettamente e dannatamente troppo buono!!!! ;D

    Complimenti cara! Buon pasticcio ;D

    RispondiElimina
  70. ...e infatti era tutta una scusa per assaggiarla!!!
    :)))

    RispondiElimina
  71. Ma che coincidenza! Io invece voglio fare il tuo hummus! Ho comprato apposta la tahina ieri e ho dei fagioli borlotti che mi aspettano nel frigo.
    Molte ricette di Bagnet Verd prevedono i capperi, quindi se ti va, aggiungili.

    E questa tarte?? Mamma mia...! Eh, ma certe cose senza burro non hanno proprio diritto ad esistere! A presto!

    RispondiElimina
  72. che voglia di mangiarne una fetta!!! bacioni

    RispondiElimina
  73. Che leccornia!!!!Saluti dalla Germania da una siciliana doc!!!!ciaooooooooooo

    RispondiElimina
  74. Ricetta splendida, da aggiungere di corsa al file Ricette-da-provare-al-più-presto!!! Ho un vasetto di lemon curd in frigo ma...vuoi mettere la tua ricettina per farlo in casa??? Grandissima
    un saluto
    simona

    RispondiElimina
  75. e dire che sono interista.

    : )))

    per quanto riguarda il lemon curd io proverò a rifarla con il finto lemon curd di Artemisia

    http://aaaaccademiaaffamatiaffannati.blogspot.com/2010/03/lemon-curd-senza-burro.html

    RispondiElimina
  76. @ Gunther: vedo che siamo sulla stessa linea, anche io ritengo la corsa la panacea di tutti i mali culinari :-)

    @ Roberta: sai bene che la cosa è reciproca. Grazie :-)

    @ Elly: eh si, non sono irresistibili???

    @ Ziopiero: tutta sta storia na scusa????? :-)

    @ ( parentesiculinaria ): grazie per i consigli, appena rientro a casa sarà tra le prime cose che farò. Un bacio!

    @ maetta: a chi lo dici...;-)

    @ Angy: wow, la romana in Arabia ricambia di cuore!!!

    @ l'albero della carambola: sai cosa, i curds comprati non mi piacciono mai come quelli fatti in casa, devo essere stata sfortunata finora...un bacione!

    @ Zucchero & Cannella: ahhhhhhhh interistaaaaa!!!! Scherzo, e vada per la tua versione "virtuosa". Meno sensi di colpa, di sicuro :-)

    RispondiElimina
  77. voto 10!!!
    Che golosità....!!
    Peccato che sono a dieta..resisto altrimenti non mi entra il vestito da sposa... matrimonio fatto, recupero!!!
    Baci
    Elisa

    RispondiElimina
  78. Per carità Elisa, non ti azzardare ad assaggiarla prima del matrimonio :-))) Dopo, ne fare te scorpacciate insieme ;-)

    RispondiElimina
  79. ciao,complimentti per il blog,tutti ricetti sono meravigliosi

    RispondiElimina
  80. ohhhh! La voglio!!! LIMONE e LAMPONI Ho già i brividini solo a pensarla ( si può dire che sto sbavando??)

    RispondiElimina
  81. Valentina, certo che si puo' dire :-)))

    RispondiElimina
  82. Mi sono innamorta di questa ricetta e non vedo l'ora di prepararla :) ma avevo solo un dubbio: per il curd le uova devo solo mescolarle un po' o proprio montarle a lungo? Grazie... :)

    RispondiElimina
  83. No no, mescoli semplicemente senza montare.
    Buone prove :-)

    RispondiElimina
  84. Ciao sono tentata di fare questa tarte ma ho un solo dubbio: il lemon curd si addensa bene anche se è senza farina? Mi vengono i dubbi perché in rete ho visto molte altre ricette che prevedono un po' di maizena o farina...

    RispondiElimina
  85. @ Anonimo: il vero lemon curd e' senza farina, e ti giuro che si addensa perfettamente :-) ciao!

    RispondiElimina
  86. Sono di nuovo io con un altro dubbio: ma se la frolla la faccio di sera poi posso lasciarla in frigo avvolta in pellicola fino al giorno dopo e cuocerla? E se procedo così, prima di cuocerla la passo comunque mezz'ora in freezer? Grazie :-)

    RispondiElimina
  87. Certo che puoi! Anzi e' pure meglio.
    La stendi nella teglia e metti tutto in frigo.
    Dieci minuti di freezer intanto che si scalda il forno glieli darei comunque ;-)

    RispondiElimina
  88. Ciao Stefania!
    Cercando la ricetta del Lemon curd di James Oliver (che citavi in quella dei tuoi macarons.. che meraviglia!) ho trovato questa tarte.. wow!
    Sicuramente la faro' al compleanno di mio papa', dev'essere fantastica!
    Volevo chiederti un paio di cose:
    - all'inizio della ricetta, dove c'e' il titolo insomma, c'e' scritto "stampo da 26 cm", tu invece nella ricetta ne nomini uno da 24: quale mi conviene usare?
    - secondo te, e' possibile sostituire parte (o tutta) la farina della frolla con farina di mandorle?
    Grazie mille, e complimenti sia per le ricette appetitose che per i tuoi racconti sempre interessanti (ho letto quella dell'allievo asino ma devoto fedele..;) !)!
    Silvia

    RispondiElimina
  89. Hai ragione Silvia, è che faccio indifferentemente questa torta in entrambi gli stampi! Con quello da 24 cm viene un po' più altino però, e lo preferisco.
    La frolla alle mandorle si può fare, ma non semplicemente sostituendo la farina...intendo che questo genere di preparazione ha proporzioni piuttosto rigide per cui invece di sostituire un ingrediente sarebbe meglio usare una vera e propria frolla alle mandorle, per evitare spiacevoli sorprese!
    Un abbraccio e grazie :-)

    RispondiElimina
  90. Grazie mille a te! :)
    Allora userò anch'io lo stampo piu' piccolo, e faro' l'impasto così com'è per mio papa', mentre per la mia amica celiaca preparerò una apposita frolla alle mandorle! ;)
    Ps: oggi, girovagando da una ricetta all'altra, mi sono fatta una cultura sulla famigerata "signora della carta igienica".. non ti dico le risate!!
    Ma come fa a dire certe cose? E' veramente una macchietta.. :D
    Ciao! :)

    RispondiElimina
  91. Diciamo che mi dà argomenti per il blog ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  92. dev'essere una delizia strepitosa, epccato essere allergica ai lamponi e ultimamente anche al limone, penso potrei sognarmela stanotte....che tragedia :( meno male che la posso ammirare qui!

    RispondiElimina
  93. Ciao carissima. Ho scoperto il tuo blog da pochi giorni e ne sono rimasta letteralmemte folgorata !!!!
    Sei bella, simpatica, chiara nelle spiegazioni delle ricette.....anche ora che sono dal parrucchiere ho in mano il cell per leggermi le tue interessanti annotazioni, su dolci e vita.
    Una cosa é chiara...non ti lascio più!

    RispondiElimina
  94. Ma grazie, Sissi,e benvenuta!!! :-)

    RispondiElimina

Leggi i post precedenti: