lunedì 7 giugno 2010

Super coppa allo yogurt greco, noci e latte condensato


Ho un problema: vivo in un Paese a clima desertico eppure muoio di freddo.
No, non ho problemi circolatori e nemmeno mi ha dato di volta il cervello.
E' che ultimamente, piu' i Paesi sono caldi, piu' diventa criminale l'uso dell'aria condizionata.
Ci avete fatto caso?
Che senso ha, mi dico, dover portare un maglione sul mio luogo di lavoro, manco vivessi in Canada! D'altronde, se nella vostra classe ci fossero 18 gradi e fuori 46, fareste lo stesso...
Nei miei sempre speranzosi, e sempre vani, tentativi di convincere il preside ad alzare leggermente la temperatura generale, mi sono sentita rispondere che il freddo tiene svegli i ragazzi.
Ma congela il cervello degli insegnanti! ho replicato.
Mi ha guardato bonario, e si e' fatto una risata.
Probabilmente, essendo lui patologicamente obeso, sente ben poco qualunque tipo di sollecitazione esterna...
E per quale motivo allora, devo entrare in un taxi e rischiare una paresi? L'autista potrebbe addormentarsi di colpo se chiedessi gentilmente di uscire dall'Era Glaciale?
Stesso discorso per i grandissimi, immensi centri commerciali, i ristoranti, o qualunque ufficio pubblico o casa privata. Immagino che per un popolo passato in pochissimo tempo dal cammello alla Ferrari in tema di mezzi di trasporto, sia a pari un motivo di grande orgoglio mostrare di aver potuto domare con la tecnologia, e soprattutto con  il molto denaro, il clima impietoso del luogo.
Quindi la coppa di oggi , presa al volo da una puntata iniziata de Il club delle cuoche, su Alice Tv, e' per rinfrescare voi ai primi tepori estivi italiani.
Io vado a farmi un te caldo, piuttosto.
E me lo bevo in giardino, che il caldo secco del tramonto non da' fastidio, credetemi...


SUPER COPPA ALLO YOGURT GRECO, NOCI E LATTE CONDENSATO (per 4 coppe)

2 vasetti di yogurt greco (da 170g ciascuno)
un tubetto di latte condensato da 170g
il succo di un grosso limone
la buccia grattugiata di un limone bio
4 biscotti tipo Marie o Petit Beurre o Oro Saiwa oppure un biscotto gluten free
qualche gheriglio di noce
un filo di miele, per decorare

Versare in una terrina il latte condensato, il succo di limone e la buccia di limone grattugiata.
Battere il tutto con le fruste elettriche per due minuti (ma va bene anche una frusta a mano) dopodiche' aggiungere lo yogurt greco ben freddo di frigo e mescolare con un cucchiaio. Unire da ultimo i biscotti spezzettati, ma non ridotti in polvere.
Versare la crema ottenuta in quattro coppe e decorare la superficie con qualche gheriglio di noce in pezzi grossolani.
Solo un attimo prima di servire, colare su ogni coppa un filo del miele preferito.


                                          

66 commenti:

  1. Non sai quanto mi trovi furiosa sull'argomento "aria condizionata" Ho il tuo stesso problema qui dove lavoro, praticamente passo l'estate con il gilet di pile addosso, una sciarpina al collo e scarpe da ginnastica (mettere i sandali significherebbe non camminare causa glaciazione piedi!). Lascio la macchina parcheggiata al sole nella speranza di un rapido ritorno a condizioni umane all'uscita!
    Ottima la tua coppa allo yogurt e foto molto suggestive; mi fanno tanto "cenetta tet a tet"! troppo sognatrice e romanticona?
    Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  2. mi sa di un buono questa coppa!!!quanto all'aria condizionata, la detesto anche io..mi da più malanni che l'afa!

    RispondiElimina
  3. che bella l'immagine del tè caldo al tramonto...come il famoso film il tè nel deserto :De...si l'aria condizionata la odio anch'io mi blocca e mi da subito in testa e porat con se tanti acciacchi...certo 46 gradi sono tanti ma da 18 a 46 c'è uno sbalzo che metterebbe ko tutti!!!ottimo questo dessert greco l'avevo visto anch'io deve essere una vera goduria!!!bacionissimi,imma

    RispondiElimina
  4. ahhh... le tue fantastiche cremine! e l'immancabile latte condensato che solo grazie a te ho cominciato a considerare e a non poterne quasi più fare a meno... il morbido della crema e il croccante delle noci e dei biscotti, un mix delizioso... sono come te stefi, sono stata l'unica ad essersi ammalata in egitto per queste escursioni termiche insalubri e quando nella camera d'albergo tappavo con i cuscini i bocchettoni dell'aria condizionata (che ovviamente non erano regolabili) mi pigliavano per matta... eppure stavo una meraviglia senza il condizionatore, quel caldo secco che nemmeno te ne accorgi e che ti fa venire la pelle come la buccia di una pesca..

    RispondiElimina
  5. divina questa delizosa coppa!!!buon inizio di settimana..baci

    RispondiElimina
  6. Ti capisco benissimo, anch'io soffro tanto l'aria condizionata! Mi ricordo nell'altro ufficio dove lavoravo era un continuo, io spegnevo e il mio capo accendeva......tutto il giorno!!
    Che delizia le tue coppe, per noi fans delle monoporzioni sono fantastiche!

    RispondiElimina
  7. che bontà, mi ricorda un dolce greco, da fare subitissimo!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao! eh..ti capiamo bene,noi siamo totalmente contrarie al condizionatore: ma perchè nei pochi giorni dic aldo, tocca torturarsi con aria fredda...e viziata???
    I nostri genitori invece hanno pensato di metterne quasi uno per stanza!!!
    Che delizia questo dessert! qanto ci piace lo yogurt e con miele e noci è una vera delizia!! molto particolare l'aggiunta del latte condensato..ma la ricetta ci piace tantissimo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Ti capisco perfettamente con questo gelo di l'aria condizionata, soppratutto nel trasporto pubblico! Mi capita spesso viaggiare sui treni di Eurostar Frecciabianca, ogni settimana, e sul treno inizia un incubo di l'aria gelata e ogni volta chiedi al capotreno di abbassarla e ti guarda malissimo ma per fortuna non solo io lo chiedo, a volta si che abbassano ma è rare. Dopo esci dal treno con un dolore nel cervicale e mal di schiena!!! Orrendo!
    Buonissima questa coppa! Vedo che usi spesso il latte condensato;)?!...........
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. mamma mia che buona.... il latte condensato è delizioso.... l'unico problema di una ricetta così e non mangiare gli ingredienti prima di usarli.... Bacioni

    RispondiElimina
  11. Che dolce godurioso segno
    baci

    RispondiElimina
  12. questa coppa piacerebbe sicuramente al mio cognatazzo..anche lui si diletta in cucina e devo dire che non è male ..gli stampo la ricetta..
    hai ragione delle volte l'aria condizionata è troppo alta in alcuni luoghi ma io senza non vivrei

    RispondiElimina
  13. Hai pienamente ragione, non c'è mai una giusta misura nelle cose...appena viene un pochino di caldo si parte con arie condizionate a manetta :-/ non ti dico cosa riescono a fare in america....
    la coppa è sicuramente una delizia, ma il bicchiere è una favola :)

    RispondiElimina
  14. Nessuno può capirti meglio di me, Stefania.
    Non credere che a Roma la situazione sia troppo diversa: aria condizionata glaciale nei supermercati, nel bar dell'ufficio, perfino a teatro !
    E da quando ho avuto una polmonite 5 anni fa sono diventato ultrasensibile all'aria condizionata: per me è una condanna :-( Vorrà dire che mi rifarò ogni volta con una coppa delle tue :-D

    RispondiElimina
  15. Io il latte condensato allora lo devo proprio provare.....pare che tu lo apprezzi molto e siccome ho sempre trovato le tue ricette deliziose devo correre ai ripari in fretta e colmare questa lacuna.....
    Aria condizionata?
    No grazie, preferisco patire il caldo....dura così poco qui da noi che ci mancherebbe solo che quando arriva lo tengo lontano con l'aria condizionata...
    Però capisco che il troppo caldo perenne renda difficile qualunque attività....
    Come sempre sarebbe auspicabile un pò di buon senso......
    Complimenti per la coppa allo yogurth, è molto invitante....
    La proverò senz'altro......
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. mamma mia che bontà!! proprio una goloseria!! un bacione Anna

    RispondiElimina
  17. Hai ragione in pieno,finalmente qualcuno che adora il caldo senza mezzi termini,qui in Italia il caldo dura solo tre mesi purtroppo,il quarto mese me lo godo all'estero a dicembre in un paese dal clima caldo e conosco l'uso improprio dell'aria condizionata che fanno.Quando,dopo il mare, vado nei centri commerciali a fare compere,letteralmente gelo e incomincio a starnutire roba da rimanere quasi assiderati,l'aria condizionata ci vuole ma il giusto stà nel mezzo!!.W il caldo e la tua coppa golosa ,le tue ricette al latte condensato mi fanno davvero impazzire sei molto brava.Bacioni!!!

    RispondiElimina
  18. Non sopporto l'aria condizionata. L'estate dura talmente poco che non capisco per quale motivo bisogna fingere che sia autunno.
    Questo dolce me lo rivendo venerdì sera quando viene mia cognata a cena. Grazie

    RispondiElimina
  19. Io non sopporto l'aria condizionata!!!
    La detesto!
    Detesto dovermi portare il giacchettino e detesto avere i piedi freddi in piena estate per l'aria condizionata.
    Verrei volentieri con te nel giardino con caldo secco! posso???

    RispondiElimina
  20. Hai proprio ragione, anche io odio l'aria condizionata.. come quando sali su un autobus o in metro: ti congeli, dopo 10minuti scendi e prendi un bel colpo di caldo.. poi si sconvolgono se molte persone svengono!
    Buona tisana, baci

    RispondiElimina
  21. Devo prendere l'abitudine di tenere in casa del latte condensato...tu lo usi in tante preparazioni, tutte favolose!
    Sul freddo ti dò non una, ma cento ragioni...mio marito fa così in macchina....mi congela ogni volta. Pensavo di essere solo io ad avere 'sti problemi, invece........
    baci e b.inizio settimana

    RispondiElimina
  22. Son d'accordo con te..se vado a fare la spesa devo sempre avere calzini e golfino...se no mi prendo un accidente! meno male che a casa posso gestirla come meglio credo senza sbalzi improvvisi...(io poi sono una che accende il forno anche in luglio...non aggiungo altro!!)

    questa coppa mi piace perchè ci sono tutti ingredienti che adoro...e poi sarà moooolto felice anche mio marito...così non accendo il forno....bravissima...Buona settimana!ciao

    RispondiElimina
  23. Questo dessert con il latte condensato è davvero un ottima idea ed un azzeccatissima ricetta per partecipare al contest! Per quanto riguarda l'aria condizionata, io ci sono abbastanza abituata, ma quando mi cominciano a gelare i piedi e le braccia effettivamente diventa insopportabile

    RispondiElimina
  24. che cosa goduriosissima... adoro il latte condensato....da schiacciarmi il tubetto in bocca direttamente....che "scafa" come si dice dalle mie parti!!!...cioè che vasca... mangio di tutto e di più:)))
    cmq odio l'aria condizionata sparata a mille... già son arrivate le prime andate di ghiaccio...e la mia gola ne risente....magari sta coppa gioverebbe alla mia gola irritata! ;)

    RispondiElimina
  25. crémeuse gourmande, que demander de plus!!!
    j'aime beaucoup
    bonne journée

    RispondiElimina
  26. E' proprio vero, più il luogo è caldo e più dentro agli ambienti fa freddo..è una cosa che ho notato anch'io ad esempio in Egitto..fuori era un caldo infernale ma per andare a cena ci voleva un golfino!!..proprio assuro, tenuto conto anche che uno sbalzo del genere non fa nemmeno bene alla salute...Ma dopo tutto questo discorso, gustiamoci questa deliziosa coppa..favolosa anzi direi..grazie anche per questa ricetta!!..ciao ciao

    RispondiElimina
  27. hai ragione, neanch'io sopporto l'aria condizionata a palla!!! buonissima questa coppa, non ho mai provato lo yogurt greco, la prossima volta lo provo! baci!

    RispondiElimina
  28. Che bel blog il tuo!
    Che ricordi il latte condensato, lo adoravo poi non so perchè ho smesso di comprarlo... questa coppa - e anche il tè nel giardino - sono molto invitanti... molto meno l'uso eccessivo dell'aria condizionata!

    RispondiElimina
  29. Buonissime queste coppe!...io adoro lo yogurt greco!...e con il latte condensato m incuriosisce molto!Brava!
    Vanessa

    RispondiElimina
  30. anche a me da molto fastidio l'aria condizionata glaciale, soprattutto nei paesi molto caldi, ti capisco!
    che bella coppa golosa....mmmmmmmmmmmmmmmm!

    RispondiElimina
  31. odio l'aria condizionata!!!! in metropolitana la sparano a manetta, ma in modo tale che ti scenda da un solo lato del collo così scendi rattrappita come Igor e con solo una metà del cervello funzionante...giusto per capire quanto è buona questa coppa!
    ho sempre amato il latte condensato...mi attaccavo al tubetto direttamente, e lo farei anche oggi!
    baaciii

    RispondiElimina
  32. Stefania,sei la master assoluta del latte condensato!E questa coppa mi sembra una proposta irresistibile....
    A presto!

    RispondiElimina
  33. Il latte condensato e' un must del medio oriente! Ne sappiamo qualcosa anche in casa...solo quello avevamo. Bellissima e fresca questa idea !

    Sull'aria condizionata stendo un velo pietoso...ormai la odio !

    RispondiElimina
  34. Ciao ArabaFelice, dal blog dolci a gogo di imma ho letto un tuo commento e sono venuta a vedere il tuo blog, ho sempre apprezzato i tuoi post su cookaround...e ora che mi sono iscritta dopo tanto tempo non ti trovo +.
    Provai i tuoi cornetti facili...che bella ricettina.
    Ciao e complimenti per il blog
    OcaCuoCa Angie

    RispondiElimina
  35. @ Federica: beh, diciamo che anche dopo una giornata di lavoro ed una seduta di palestra mi piace curare le cene di casa, solo io e mio marito, come se fosse la prima volta che lo invito ;-)
    Non sempre riesce, ma ci provo!

    @ Genny: credimi, è super buona ;-)

    @ Imma: vero, fa un po' te nel deserto...con qualche comodità in più rispetto al film, grazie al Cielo!

    @ Cristina: siamo uguali...anche per quanto riguarda il latte condensato ;-)

    @ Scarlett: grazie, e buona settimana anche a te.

    @ Zia Elle: io farei tutto monoporzione, pure gli spaghetti!!!

    @ Giovanna: credo che il nome originale fosse proprio dolce greco, ma non sono sicura. Effettivamente ricorda molto i dolci di lì.

    @ manuela e silvia: non è che io sia contro, per carità, e vivendo al caldo ne ho la casa piena (bagni compresi!), è che si potrebbe settarli su una temperatura umana????

    @ Oxana: vero, il latte condensato mi piace da matti, ed è un ingrediente jolly molto comodo da tenere in casa per dolci express tipo questo ;-)

    @ colombina: mi riservo sempre il piacere di "ripulire" il barattolo del latte condensato dopo averlo usato...quindi ti capisco;-)

    @ steval: grazie mille, un bacione anche a te.

    @ elenucca: grazie! tu sei sempre molto attenta ai dettagli...

    @ JAJO: eh lo so! purtroppo vedo ogni volta che torno che a Roma stanno prendendo la stessa cattiva abitudine :-(

    @ viola: guarda, patire qui il caldo sarebbe disumano. L'unica cosa che chiedo è una temperatura che non mi blocchi la circolazione sanguigna...

    @ Anna: grazie mille!

    @ nitte: vedo che quindi non sono l'unica a cui cola il naso dopo la permanenza in ambienti simili!!!

    @ CarlottaD: d'accordissimo. Mica sono venuta a vivere qui per niente ;-)

    @ Alem: ti aspetto, sarebbe un piacere immenso!

    @ Perla: ma infatti!! grazie mille

    @ Simo: per fortuna mio marito è come me, quindi in casa nostra si sta bene. Un bacione!

    @ Federica: anche io accendo il forno anche in piena estate araba, non mi faccio spaventare :-) Un bacione!

    @ Nel cuore dei sapori: purtroppo io non riesco ad abituarmi...ciao!

    @ terry: secondo me la tua gola non aspetta altro ;-)

    @ Fimere: thanks!!!

    @ Morena: grazie a te, per la bellissima raccolta!

    @ Micaela: diciamo che la ritengo anche abbastanza sana per una futura mamma. Baci!!!

    @ Gloria: grazie mille! il latte condensato è uno dei miei jolly per cucina dell'ultimo minuto...

    @ kat: lo so, il freddo patito negli USA in estate ancora ce lo ricordiamo...sono dei pazzi!

    @ Vanessa: vedrai, stanno benissimo insieme!

    @ Acquolina: eh si, cosa si vive a fare al caldo se non ne può godere???

    @ Alice: non dirmelo, io metto direttamente il dito nel barattolo...

    @ Edith Pilaff: è come con il Philadelphia, se fossi azionista sarei miliardaria :-)

    @ Glu.fri: ecco, tu mi capisci...un bacione!

    @ OcaCuocaAngie: ti ringrazio molto, e benvenuta!

    RispondiElimina
  36. sai che finalmente hai svelato qualcosa che mi chiedevo da tanto tempo: che lavoro fai! Lo so, lo so sono una curiosona :P

    Parlando di ricette, mi piace quella di oggi! Spinta dal solito shopping compulsivo sono tornata a casa con un tubetto di latte condensato che non ho la più pallida idea di come utilizzare XD

    PS io d'estate ho sempre la sciarpina/scialle nella borsa! soprattutto se devo salire sull'autobus :P

    RispondiElimina
  37. Che spettacolo! Stefania hai un modo di raccontare le cose incredibile, tutte che volte che leggo i tuoi post mi diverto tantissimo sei una forza!
    la coppa deve essere troppo buona anche se il latte condensato non è una delle cose preferisco.
    un bacio

    RispondiElimina
  38. sono contenta di vedere che non sono la sola ad odiare l'aria condizionata!Al lavoro sembro l'unica a far le lotte. Ma dico io, che bisogno c'è dopo un lungo e gelido inverno di rintanarci sotto un'aria sintetica raffreddata che è fonte perenne di germi e che inoltre ci fa morire nel passaggio caldo/freddo?
    Lo trovo assurdo...e hai ragione quando dici che nei paesi caldi è ancora + forte.
    Comunque al lavoro da me tutti gli anni, non appena si accende, ci ammaliamo tutti a turno. Però almeno io sono coerente e l'aria condizionata non la voglio, gli altri invece sì!
    Non farmici pensare che mi vengono i nervi...
    Piuttosto, ottima coppetta...qua diluvia, la terrò di scorta per un momento + caldo...buon the!

    RispondiElimina
  39. Mamma mia che buono dolce! Fantastico!

    RispondiElimina
  40. Non vorrei stare al tuo posto (e sei simpaticissima) anche a me non piace che mi si congeli il cervello :-).
    Appena ho visto questa coppa mi sono sentita in vacanza, nel tuo clima desertico? Baci

    RispondiElimina
  41. ehehe che belli i tuoi racconti!! ma cosa insegni?? non sapevo fossi insegnante!!
    wow magnifico!
    e che coppa di goduria!!! sto latte condensato me fa morì!!

    RispondiElimina
  42. Qui o si congela o ci si arrostisce...mai una mezza misura!!!oggi sono uscita con un maglioncino di cotone e sono quasi svenuta per il caldo...poi sono entrata in facoltà e ho tremato dal freddo tutto il giorno!Ma si potrà!?

    Golosissime le tue coppe...ma che buone...posso raggiungerti nel tuo giardino per assaggiarne una ;P!?
    Un bacio grosso!

    RispondiElimina
  43. Ma sai che l'avrei detto?!? Non perché lo sapessi di mio, ma per via degli amici marocchini conosciuti l'estate scorsa i quali mi hanno illuminata su un mondo che onestamente ancora non conoscevo. Comunque sono assolutamente d'accordo con te riguardo l'odiosità nell'utilizzo esasperato di certi mezzi artificiali. In effetti il caldo 'secco' riuscirei a tollerarlo anch'io: qui è l'umidità/afa cronica a rendere il tutto insopportabile. A parte questo, quella coppa lì me la farei fuori proprio volentieri!

    Un bacio grande e... COPRITI, mi raccomando! :D

    Ele :*

    RispondiElimina
  44. Come ti capisco! Anche i nostri negozi quà esagerano col fresco, quando vado a fare la spesa mi porto sempre una felpa e sono tutt'altro che un tipo freddoloso.
    Vabbè consoliamoci con questa meraviglia di dessert (con due esse).
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  45. Davvero una super coppa tutti questi commenti te li meriti alla grande

    RispondiElimina
  46. Quando sono andata in Thailandia (dove, comunque, non fa caldo come in Arabia) ho notato anch'io questa cosa un filino antipatica (e parecchio inquinante) dell'aria condizionata a tutto spiano... inutile farglielo capire, per questi popoli, come hai notato giustamente tu, è una vittoria! Il tuo fresco dessert mi piace moltissimo, alla fine richiama un po' i sapori del posto dove vivi, almeno per come me li immagino io...

    RispondiElimina
  47. eh si, ho sentito dire che dalle tue parti vi è un uso spropositato dell'aria condizionata!!!
    ..io invece..ho il problema opposto: d'estate in ufficio ho almeno 40^ .... e di aria condizionata non se ne parla.... (altro che tagli alla spesa pubblica... qui si va giù con la mannaia!!)

    massì...consoliamoci con queste tue fantastiche super-coppe!!!!!

    ciaoooo
    baci

    RispondiElimina
  48. Che fantastiche coppette! Ho goisto del latte condensato in casa pronto per questa ricetta!!A presto

    RispondiElimina
  49. Concordo pienamente, non sopporto l'aria condizionata, anche qui quando il caldo diventa insopportabile è fastidioso persino prendere l'autobus! Complimenti un dessert semplice e delizioso, adoro lo yogurt greco... annoto la ricetta!!Ciao cara , e grazie infinite per aver contribuito alla mia raccolta, un abbraccio Manu.

    RispondiElimina
  50. alla sola parola 46 gradi sono svenuta!
    la mia pressione non reggerebbe affatto e il fisico nemmeno l'aria condizionata a palla se è per questo! :)))
    qui siamo a 26 gradi e già soffro :((
    però la coppetta pottrebbe aiutarmi, parecchio! :-P
    bravissima, baciuzzi.

    RispondiElimina
  51. Sono passata a dirti che ho comprato il latte condensato... si avvicina venerdì ;-)

    RispondiElimina
  52. Avete l'aria condizionata a scuola?????? Qui da noi (Palermo, quindi Africa settentrionale!), invece, nelle classi geliamo d'inverno e moriamo dal caldo de'estate... Comunque proprio perché c'è questo gran caldo questa golosissima coppa farebbe al caso mio...
    Baci
    Stefania

    RispondiElimina
  53. Ciao , ti ho scovata sul blog di Mamma, che cucina e ho deciso di seguirti....hai delle idee bellissime..... ho visto che sei molto presa dalle tue cose , ma se vuoi passa a trovarmi. Sono www.kisskissanna.com Ciao e complimenti. Anna.

    RispondiElimina
  54. una gran bella coppa, il latte condensato pe r i dolci mi piace molto. non parlami di aria ocndizionata passo l'estate con il mal di gola costante per gli sbalzi di temperatura

    RispondiElimina
  55. Ciao Araba! Anche io come te lotto contro l'aria condizionata... AHAHAH! Il preside obeso... Mi hai fatto morire! :))
    Sai a me quando da temendamente fastidio? In palestra quando la mettono a cannone. Io dico, se si va in palestra per sudare che senso ha spararci a dosso aria che ci fa congelare il sudore addosso? Bò!?
    Va bè tralasciando questo x LA SUPER coppa non potevi trovare un nome più azzeccato è davvero una bomba di delizia! Bacione

    RispondiElimina
  56. adoro il latte condensato, penso che la proverò presto, bravissima!

    RispondiElimina
  57. @ Fiordilatte: contenta di aver soddisfatto una tua curiosita'! Un bacione :-)

    @ Cristina: che gentile sei, grazie!!!

    @ Castagna: oh mamma, ancora brutto tempo?pensavo l'aveste scampata ormai...

    @ Maria: grazie mille, un bacio!

    @ Edda: e' vero, fa molto vacanza. E per la sottoscritta anche il caldo di per se' fa vacanza, quindi e' impagabile averlo tutto l'anno...

    @ ROberta: ebbene si, un'insegnante cattivissima ;-)

    @ UnaZebrApois: ti aspetto, vieni quando vuoi!!!

    @ dEleciously: hai azzeccato, e' l'umido che fa soffrire in Italia. E poi mi prendono in giro che sopporto perfettamente i 50 secchi e non i 32 umidi, ma c'e' una differenza abissale!

    @ Nannninanni: si, ormai l'esagerazione e' dappertutto :-(

    @ Dolce D: troppo buona, grazie!!!

    @ Onde99: vero, sono sapori molto mediorientali sia la frutta secca che il miele, nonche' lo yogurt. Immagini perfettamente :-)

    @ dario: eh si mai una mezza misura, a chi troppo a chi troppo poco :-(

    @ manu: allora fammi sapere se provi ;-)

    @ Manuela: e' stato un piacere, un bacio!

    @ Betty: lo so che fa un po' impressione, ma e' meno peggio di quello che sembri. E anche io ho la pressione bassa...;-)

    @ CarlottaD: allora aspetto il responso ;-)

    @ fantasie: me ne lamento, ma in questi climi non si puo' vivere senza...saremmo tutti lessati!!!

    @ Kiss kiss anna: grazie mille, passo quanto prima!

    @ Gunther: bene vedo che e' un problema comune a tanti...ma non riusciamo a ribellarci???

    @ Elisakitty"s kitchen: non ci credo, siamo uguali. Anche io la odio sparata in palestra, e quando arrivo e la spengo tutti mi odiano :-)))

    @ Chiara: se ti piace, allora sei a posto: sta benissimo con lo yogurt greco!

    RispondiElimina
  58. Complimenti per la deliziosa e raffinata coppa!

    Riguardo il tempo di cottura delle ciliegie, occorreranno circa una ventina di minuti, fino a quando non si saranno ammorbidite! Un bacione

    RispondiElimina
  59. E' tutta mia questa mitica coppa di yogurt?
    Buonissima!!
    Elisa

    RispondiElimina
  60. Ciao,

    il contest de LA CUCINA ITALIANA di questo mese è dedicato a DESSERT A BASE DI FRUTTA FRESCA.

    Partecipa anche tu!
    Aspettiamo le tue ricette!

    Per maggiori info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/07/10

    RispondiElimina
  61. @ lady Boheme: grazie mille, non vedo l'ora di provare!

    @ Elisa: beh, se intendi la foto fai pure...quella vera è sparita da parecchio ;-)

    RispondiElimina
  62. Buongiorno cara..non vorrei dirtelo maaaaaa...passa da me!..hihih!!

    RispondiElimina
  63. complimenti per la vittoria!!!!

    bella ricetta estiva, anzi, sai che ti dico, secondo me è una ricetta quattro-stagioni.
    il miele con lo yogurth e la frutta secca è già squisito di suo.
    il latte condensato la rende così... light :-)))... che ho già l'acquolina in bocca

    e i biscottini che danno l'idea del croccante. sai che pensavo, e se invece dei digestive che non posso ovviamente mangiare ci mettessi un po' di streusel? secondo me è buono uguale...

    RispondiElimina
  64. Ma certo, puoi metterci quello che vuoi, e secondo me con lo streusel e' ancora piu' buona.
    Grazie :-)

    RispondiElimina
  65. Semplicemente fantastico, questo spaccato di vita :).
    E grazie ad Ornella per avermi permesso di conoscere il tuo blog!

    RispondiElimina

Leggi i post precedenti: